Quest'Estate la Ciambella lasciamola a Casa!

Quanti di noi, indistintamente uomini e donne, in questi giorni guardandosi allo specchio in previsione della temutissima ed ormai imminente prova costume, proprio non riescono a liberarsi di quell’antiestetico rotolino e delle non tanto piu’ confortevoli maniglie dell’amore?

Ma  perché si deposita grasso sul girovita?   

E’ l’eccesso di carboidrati e di cibi che innalzano la glicemia  a far accumulare questi chili , i più difficili da eliminare, molto spesso associati a stitichezza e la conseguenza è un blocco dei  fisiologici processi brucia grassi. Tale stile alimentare, infatti, determina insulino- resistenza poiché questo ormone, prodotto dal pancreas, superata una certa soglia, non ce la fa a trasformare i carboidrati in zuccheri, i quali diventano materiale di deposito proprio nella zona sotto l'ombelico. Diversamente cibi ad alto contenuto di proteine non hanno un effetto immediato sulla glicemia, ma ne determinano un tardivo rilascio prolungato nel tempo.

Determinante è il ricorso ad una dieta bilanciata e una buona dose di attività fisica:  è importante optare per cibi a basso indice glicemico (I.G.=  capacità dei carboidrati contenuti nei cibi di alzare la glicemia) per cui prediligere  cibi integrali, ricchissimi in fibre,  allo scopo di evitare i picchi glicemici che fanno male al pancreas, rallentano il metabolismo e provocano sovrappeso. Tenendo sotto controllo l’indice glicemico durante i pasti si placherà quel forte desiderio di dolci scatenato dall’iperglicemia. Potremmo parlare di una sorta di antidoto per questa “dolce” dipendenza! Ciò migliorerà il nostro aspetto fisico poichè avremo una riduzione della massa grassa a favore di quella magra e minore ritenzione di liquidi, perché un eccesso di insulina è una delle cause di tale disturbo.
Inoltre mantenendo la glicemia stabile durante tutto il giorno il cervello riceverà energia in modo regolare migliorando la concentrazione, l’umore, le prestazioni fisiche e costituirà un’ottima  prevenzione nei confronti di disturbi metabolici come obesità, diabete di tipo 2 e patologie cardiovascolari.

Ancora una volta la natura ci viene in soccorso fornendoci una serie di molecole attive, ognuna con meccanismi di azione differenti:

La cannella può essere un valido supporto per il controllo della glicemia e per contrastare l’insulino-resistenza, in quanto i suoi estratti vanno a mimare l’azione insulinica favorendo l’ingresso del glucosio nelle cellule ed il suo utilizzo a scopo energetico. Per di più rallentando lo svuotamento gastrico riduce l’aumento di glucosio ematico postprandiale.

L’acido alfa lipoico, un potente antiossidante, che, in abbinamento alla cannella, può potenziare l’effetto dell’insulina aiutando a smaltire gli zuccheri in eccesso.



Il caffè verde grazie al suo elevato contenuto di acido clorogenico contrasta l’iperglicemia facendo immagazzinare meno zuccheri nel tessuto adiposo. In questo modo, non essendo più disponibili per il corpo, vengono attaccate le riserve di grasso corporeo, svolgendo così un’azione brucia grassi.

Il cromo, un microelemento utilissimo in caso di ipo ed iperglicemia ed anche per l’insulino-resistenza poiché migliora la sensibilità a questo ormone, favorendo il legame ai suoi recettori. È da preferire la forma picolinata in quanto più disponibile ed efficace. Inoltre riduce il rapporto tra  massa grassa e massa magra a favore di quest’ultima aiutandoci a riacquistare un girovita più snello.Tale azione può essere potenziata dall’associazione di CLA ( acido linoleico coniugato) da integrare con 2 perle a colazione e 2 perle a cena.





L’estratto secco di semi di fieno greco, grazie all’elevato contenuto di fibre, ha un’azione ipoglicemizzante,  perciò riduce lo sbalzo glicemico e controlla il rilascio di insulina. Stessa funzione,  ma grazie alla presenza dell’acido corosolico contenuto nelle sue foglie, la svolgono gli estratti di banaba.

La gymnema  silvestre e la garcinia  hanno un’azione complementare e vanno a ridurre la trasformazione degli zuccheri in grassi in eccesso.



Ora abbiamo le giuste basi per poterci liberare di quell’odiosa pancetta ed indossare finalmente il costume che fino ad ora tenevamo chiuso nel cassetto!

E se resta la voglia di uno sfizio dolce via libera a frutta di stagione e snack proteici senza senso di colpa poichè non gravano sulla linea.

Ricerca in corso....

su migliaia di prodotti...

Informativa
Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Chiudi questa finestra